TELEMEDICINA PER GLI AUTISTI DI VEICOLI INDUSTRIALI

Nel nostro Paese il 90% del trasporto delle merci avviene su strada e la sicurezza sulle stesse dipende anche dallo stato di salute degli autisti di veicoli industriali.

Il progetto “Ama il tuo Cuore” ha evidenziato che l'infarto e le crisi cardiocircolatorie sono le principali artefici di decesso e, un semplice controllo attraverso un ecg (elettrocardiogramma) può servire a trovare se presente o meno una patologia cardiaca, fattore determinante per le morti improvvise su strade.

L'autista dei veicoli industriali risulta essere un lavoro usurante e a rischio. Mentre la tecnologia “di bordo” risulta essere avanzata per la sicurezza dei mezzi che viaggiano sulle nostre strade, dal lato “umano” ovvero sulla salute dell’autista, non si è andati avanti.

Gli autisti sono professioni logoranti, stressanti e legate a comportamenti abitudinari come vita sedentaria e alimentazione non bilanciata, che portano ad un aumento di probabili patologie nascoste.

La fase iniziale del progetto prevede un ECG (elettrocardiogramma) di screening, con risultati in tempo reale, con un medico cardiologo. La previsione futura del progetto è quella di poter creare stazioni mobili che saranno in grado di operare in punti di maggiore affluenza di veicoli industriali.